Feed RSS

Ricordi

“Perché si torna sempre dove si è stati bene e i posti sono semplicemente persone”

…quando si può…

… e se non si può, ci sono i ricordi! 😀

Annunci

Paura della felicità

È questo il significato della parola “cherofobia”.

Oggi mi hanno suggerito di ascoltare questa canzone (composta e cantata da una ragazza di 16 anni) che parla proprio di questo strano tipo di paura.

Spero che questa ragazza faccia strada nella vita. Se già a 16 anni, scrive una cosa del genere, vuol dire che ha un mondo interiore grande e profondo e soprattutto ha la capacità di condividerlo con il pubblico. Credo che la musica italiana abbia bisogno di una novità come questa.

Mi piace anche il fatto di aver parlato di una paura che può riguardare altre persone (soprattutto ragazzi), che ora potranno dare un nome alle proprie sensazioni e magari cercare un rimedio.

Brava, Martina e grazie per l’emozione che hai regalato a tutti quelli che hanno ascoltato la tua canzone

Cherofobia

Questa è la mia cherofobia, no, non è negatività. Questa è la mia cherofobia, fa paura la felicità. Questa è la mia cherofobia, ma tu resta.”

Paure inconfessate

Per due notti consecutive ho fatto sogni legati all’anno scolastico che sto per affrontare. Stranamente in questi sogni sono riuscita a leggere qualcosa che era scritto: di solito nei sogni, quando mi ritrovo un foglio davanti e devo leggere, mi sveglio.

Questi sogni sono legati a timori celati, cose a cui non voglio pensare per non rischiare che si avverino.

Ieri notte ho sognato di essere stata scelta come coordinatrice di classe (incombenza che vorrei evitare perché già avrò un carico di lavoro eccessivo con 2 scuole e con le classi in 3 sedi di lavoro, ognuna in un paese diverso, più tutto ciò che è legato all’anno di formazione e di prova). Hanno consegnato il foglio con gli elenchi: I A “Colaci” (nome che ho sentito pronunciare a scuola, ma che non associo ad un volto), II A “Crispino” cioè io. Spero che non si avveri 😛

Stanotte invece ho sognato che non superavo l’anno di prova. Il dirigente mi diceva che sono preparata nella mia disciplina, ma che non ho buone capacità dialettiche. Poi ha chiesto ai colleghi di votare (come avviene negli show televisivi) e ho ottenuto 179 voti favorevoli e 20 contrari. Che significato avranno questi numeri?

Viaggi… con la mente

Inserito il

Stiamo tornando a casa dopo un’altra bella giornata trascorsa con il gruppo di Vittorio. 🙂

Ogni volta mi ritrovo a pensare che mi piacerebbe tornare in questi posti in compagnia di una persona in particolare o che almeno sarebbe stato bello poter condividere queste mini gite con lui, anche indirettamente: inviargli foto e selfie delle varie tappe, sentirlo vicino, insomma.

Ma non si può e non capiterà mai di tornare in questi posti con lui… così come non capiterà di andare in altri posti che sarebbero solo nostri.

“ma in fondo fa lo stesso…”

Il matrimonio dell’anno

Inserito il

Una settimana fa c’è stato il grande evento: il matrimonio dei “Ferragnez” (Chiara Ferragni + Fedez) 😀

Io sapevo che sarebbe stato un matrimonio molto social e non volevo perdermelo, soprattutto dopo aver seguito i preparativi passo passo.

Sapevo che sarebbe stato a mezzogiorno e a quell’ora ero a scuola. Prima dell’inizio della riunione ho cercato foto dei preparativi e non ne ho viste, all’uscita ho cercato foto della cerimonia e non ce n’erano. Sono rimasta delusa da questo fatto perché voleva dire non era stato davvero così social.

Invece il matrimonio era alle 18:30 😛 e mi è bastato sapere il nome di qualche invitato alla cerimonia per vederlo praticamente in diretta su Instagram dal mio cellulare! 😀

Sono stati molto criticati questi ragazzi, per gli eccessi in questo matrimonio e nella loro vita, ma io non ci vedo nulla di male.

Hanno un mare di soldi, è vero, ma guadagnati con il loro lavoro. Certo, fare il cantante e la Fashion Blogger non sono lavori paragonabili ai minatori, probabilmente guadagnano troppo con poco sforzo, ma non fanno nulla di disonesto. Mi piace seguirli sui social, vedere cosa fanno in vacanza, vedere il piccolo Leo che cresce… ormai li sento persone vicine.

Ho conosciuto la coppia quando lui le ha fatto la proposta di matrimonio durante un suo concerto all’Arena di Verona ❤ Quando ho visto il video della canzone che lui ha scritto per l’occasione e l’atmosfera della proposta di matrimonio mi sono emozionata… ed ammetto che ogni volta che lo riguardo, mi commuovo.

La proposta di matrimonio in diretta

C’è anche il video ufficiale della canzone con il backstage 🙂

“Favorisca i sentimenti” – Fedez

Poi sono arrivati gli inviti al matrimonio (e a me niente 😛 )

invito

E poi il grande giorno.

L’arrivo a Noto con l’aereo personalizzato, i pupazzi di Chiara e Fedez e i vari gadget firmati Ferragnez…

Lei si vede che è molto più a suo agio in questo mondo, lui lo vedo più nervoso e impacciato. Anche la sera prima del matrimonio, durante la festa.

Il matrimonio è stato davvero da favola! ❤

Mi è piaciuta l’idea delle promesse come nei film americani ❤

Erano entrambi molto emozionati e meravigliosi ❤

Le promesse di Chiara

Le promesse di Federico

Dopo il matrimonio c’è stata la cena in una location con un’atmosfera da sogno con migliaia di lucine e Chiara si è cambiata d’abito

I vestiti da sposa di Chiara

Per concludere, hanno festeggiato fino a notte fonda nel Luna Park dei Ferragnez allestito proprio per la loro festa (e lì Chiara aveva un vestitino corto).

Qualcuno ha detto che i vestiti della sposa erano troppo scadenti, economici… guardando i video della realizzazione a me non sembra.

La realizzazione del vestito da sposa

Per me è stata una bella favola e auguro a questi due ragazzi di vivere felici il loro amore ❤

Ansia settembrina

Inserito il

Stamattina sono andata al mare.

C’era poca gente e un sole tiepido.

Avevo bisogno di staccare, rilassarmi, ricaricarmi. E forse ci sono riuscita.

All’inizio di settembre mi sento sempre così: soffocata e oppressa al pensiero del ritmo che dovrò sostenere nei mesi successivi.

Tutti parlano delle eccessive vacanze estive dei docenti, io preferirei ridurre il periodo di vacanza estivo ed inserire un giorno di stacco in più ogni settimana.

Ti ritrovi a sostenere un ritmo assurdo per 10 mesi, con troppe cose da fare e poco tempo per farle, con la stanchezza costante e il pensiero sempre fisso a tutte le cose ancora non fatte, alle scadenze da rispettare… e poi arriva l’estate che certamente ti permette di staccare e pensare ad altro, ma in estate ti ritrovi ad avere tanto tempo libero e sai che tra qualche mese ne avrai bisogno come l’aria e non ne troverai.

Quest’anno sarà ancora più pesante e già non ho la forza di pensarci.

La cosa migliore è affrontare una cosa alla volta. Giorno per giorno. Un giorno alla volta. Una scadenza per volta.

Rimpianti a metà…

Inserito il

A volte mi fermo a pensare al mio recente passato e mi accorgo che forse l’ho fatto anche io: ho lasciato cadere un diamante per raccogliere una pietra di poco valore.

Ma poi in fondo sono convinta di quello che dicevo nel post sui rimpianti di qualche mese fa.

Rimpianto

Per potermi comportare diversamente, avrei dovuto essere diversa. Magari nemmeno troppo, mi sarebbe bastato essere come sono adesso.
Ma per diventare quella che sono, mi è servito anche e soprattutto inciampare e raccogliere quella pietra senza valore apparente.

Se avessi la possibilità di tornare indietro nel tempo, con la consapevolezza di quello che è stato, mi trovassi davanti ad un bivio ed avessi la possibilità di scegliere se tenere tra le mani il mio diamante e percorrere una strada diversa che non mi facesse nemmeno intravvedere quella pietra, non avrei alcun dubbio: rivivrei ciò che ho vissuto. Non rinuncerei mai alla possibilità di inciampare, raccogliere e ferirmi con quella pietra.
Anche se non sarebbe una scelta razionale.

Forse allora vale questo: